© 2014 by Lizard Napoli

Payment Methods:

La più grande organizzazione didattica musicale in Italia

Violino

 

CATERINA BIANCO
Violino classico e folk

 

Violinista, cantante, arrangiatrice, compositrice, tastierista.
Comincia lo studio del violino a 10 anni con il M° Giuliana Babuscio, continuando gli studi al Conservatorio “San Pietro a Majella” di Napoli con il M° Luigi Salvati e poi con il M° Giuseppe Guida, diplomandosi nel 2012. Dopo il diploma frequenta la Mad School di Valerio Silvestro e Loredana Lubrano, dove studia Canto, Armonia e Pianoforte e musica d’Insieme, fino al 2013.
Lo studio della musica classica le permette di suonare in varie formazioni da camera e orchestrali, e di esibirsi non solo in Italia, ma anche all’estero, in particolare a Fez (Marocco) con il quartetto d’archi Sόl, a Londra, Edimburgo e Glasgow (Regno Unito) con l’Orchestra D’Archi del Conservatorio San Pietro a Majella.
Sempre alla ricerca di un linguaggio personale, parallelamente agli studi classici coltiva l’amore per la musica leggera, in particolare il rock, la musica tradizionale napoletana e il folk.
Nel 2010 entra a far parte della E.D.O. - Ethereal Dark Orchestra, fondata dal violinista Edo Notarloberti, con cui si esibisce l’anno dopo sul palco della Schauspiel Haus di Lipsia, in Germania, in occasione del Wave Gotik Treffen. Tornerà ad esibirsi sullo stesso palco altre due volte, nel 2013 e nel 2017, rispettivamente con La Favola Di Lilith e con Corde Oblique; quest’ultima collaborazione la porta a suonare anche a Berlino e Valona (Albania).
Nel 2012 inizia la fortunata collaborazione con la pianista e compositrice Martina Mollo, conosciuta tra i banchi del conservatorio, con cui fonda il duo PMS, che la vede impegnata come violinista, compositrice, cantante e tastierista. Il primo EP, “Premenstrual Syndrome”, esce nel 2016 su etichetta ARK Records, e nel 2017 il progetto viene selezionato per partecipare alla diciottesima edizione della BJCEM – Biennale dei Giovani Artisti del Mediterraneo, tenutasi a Tirana, in Albania dal 5 al 10 maggio.
Dal 2012, inoltre, collabora con i Sula Ventrebianco, gruppo stoner rock, con i quali incide tre dischi, l’ultimo dei quali, “Più Niente”, uscito nel 2017, missato da Alberto Ferrari dei Verdena nel suo Henhouse Studio.
Collabora inoltre con Argine (neofolk), Rua Port’Alba (world music), ‘E Zèzi - Gruppo Operaio, Rareca Antica (musica popolare), Marco D’Anna (cantautore) e altri progetti.
All’attività concertistica si affianca quella in teatro, che la vede collaborare con Raffaele Di Florio, Antonello Cossia e Paolo Cresta insieme ai Rua Port’Alba tra il 2011 e il 2012, poi sul palco del Teatro Mercadante di Napoli con Antonella Morea in “Mamma – Piccole Tragedie Minimali” di Annibale Ruccello nel dicembre 2016. Nel 2017 è in scena con l’atto unico “Rifiuti – Il Primo Giorno”,  di Roberto Russo, diretto da Gianni De Feo, per cui scrive e interpreta le musiche dal vivo.